Author:
Domus
Published:
April 20, 2015
Categories:
Design Education Society

C’era due volte il Fuori Salone. Della kermesse milanese, restano sostanzialmente impressi due diversi metodi espositivi: quello che si svolge in uno spazio espositivo nuovo, all’ avanguardia, e quello che tenta di fare riscoprire un senso di domesticità che sembra ormai desueto. Nell’evento MADE.com c’è la voglia di ritornare a un’esposizione di oggetti di design in un contesto non “patinato” ma che profumi di casa. Non c’è l’”odore” di mostra, non devi “accrerditarti”, ciò che ti accoglie, è un sorriso in un ambiente caldo e confortevole, che profuma di muffin. Il giovane brand MADE, nato nel quartiere creativo di Notting Hill, promuove un design senza intermediari e, in occasione della settimana del mobile, apre le porte di casa di Jacopo, giovane fotografo che ha arredato la sua casa con i mobili da loro prodotti.  Tra fotografie, CD e arredo total MADE.com, la vita si intreccia e si ramifica. Questa non è finzione, non è una ri-costruzione dello spazio domestico, bensì una casa vera a tutti gli effetti anche se, certo, Jacopo non si fa trovare in ciabatte. Una volta entrati, ci si può accomodare nel suo salotto, stendersi sul suo letto, sfogliare uno dei suoi libri e perfino assaggiare un piatto di Simona, un’ottima cuoca che cucina per l’occasione in modo da rendere l’atmosfera ancora più accogliente. Non c’è nulla di strano appeso alle pareti, nulla che stoni o che ricordi uno store, resta tutto fedele alla vita di Jacopo, perfino le cornici in salotto e in camera da letto riportano foto e ricordi legati alla sua quotidianità. Tornare a riscoprirsi, a raccontare la quotidianità, ad accogliere le persone in un salotto senza televisore dove si può dialogare e conoscersi, è questa l’idea alla base di questa semplice quanto forte iniziativa. Tutti giovani e volenterosi, i giovani designer che in tre anni sono divenuti sempre più solidi, hanno sviluppato un’idea di marketing che elimina tutti i costi legati agli showroom, evitando, così facendo, che i prezzi diventassero proibitivi. MADE firma il progetto UNBOXED ITALIA che parte proprio da questa idea, Jacopo non è infatti il solo, sono diversi i clienti made.com che hanno aperto le porte di casa per far conoscere il proprio modo di abitare e la storia che si cela tra gli oggetti d’arredo di cui si sono circondati. Si riparte dalle vecchie abitudini, dal conoscersi attraverso il design, dallo riscoprire la società dall’interno.

Poi l’evento nell’evento. Nel salone della casa in Via Laura Solera Mantegazza 5 accade che la domanda su che cosa sia oggi l’abitare sia estesa anche ai più piccini. Perché non coinvolgere anche i bambini? Per rendere il momento divertente e coinvolgente anche per loro, a chiedere loro cosa ne pensassero se ne è occupata direttamente la fata Turchina o, per i più grandi, una ragazza gentilissima che si è prestata al gioco.
Nella frenesia generale, l’evento MADE sembra essere un’isola felice, dove ci si può rifugiare e non sentire la nostalgia data dal fatto che la DesignWeek sta per concludersi.
Evento MADE.COM – Brera, Via Laura Solera Mantegazza, 5