Author:
Domus
Published:
April 21, 2016
Categories:
Architecture Design Education

Arch and Art
“Cinque architetti e cinque artisti, a due a due, sono stati chiamati a progettare altrettanti padiglioni architettonici, immaginati ognuno per accogliere un unico lavoro artistico. In questa maniera, dieci maestri dell’architettura e dell’arte contemporanea hanno ideato insieme uno spazio di libertà, in cui le due discipline si incontrano e si confrontano di nuovo apertamente e con rispetto, senza invasioni di campo, affermando la propria ragion d’essere: spazi e opere pensate per la nostra vita e per i nostri bisogni.” Nicola Di Battista

Abbiamo chiesto ad alcuni studenti dell’Accademia di Architettura di Mendrisio, coordinati dal docente Giacomo Brenna, di reinterpretare i padiglioni attraverso la realizzazione di modelli architettonici con l’intento di ottenere una trasfigurazione formale delle opere dei maestri. Il risultato del loro lavoro rimarrà in esposizione presso la Triennale di Milano fino al 12 settembre.
Il modello del padiglione curato da Michele de Lucchi ed Enzo Cucchi, è stato realizzato da  Matteo Broggini, Fulvio Capsoni e Barbara Mazza. Riportiamo di seguito un breve testo descrittivo sul lavoro svolto, scritto per mano degli studenti stessi, accompagnato da immagini sul processo di lavorazione.
_________

L’architetto e l’artista fondono il loro pensiero in una struttura di forma conica e slanciata, che poggia al suolo in tre punti e culmina con un oculo cilindrico nel vertice. Il progetto è interamente realizzato in legno prefabbricato e si basa sulla semplicità e leggerezza del materiale. Le opere d’arte di Enzo Cucchi sono collocate su mensole che sfruttano la totale verticalità della struttura per una presenza più enfatica, richiamando il tema dell’ascensione verso la luce zenitale e il cielo. Il modello reinterpreta il padiglione celebrando la verticalità e la mutevole interpretabilità del rapporto tra cielo e terra. Attraverso la compenetrazione di forme geometriche organiche simili a quelle del padiglione, abbiamo sviluppato una struttura leggera in lamiera, che lascia trasparire due diverse nature dell’opera stessa: quella ascensionale, leggibile dall’esterno, e quella discensionale, della cavità interna.

Il lavoro dei tre studenti che hanno realizzato il modello del padiglione progettato da Eduardo Souto De Moura e Jannis Kounellis >>> Mendrisio per Arch and Art #1
Il lavoro dei tre studenti che hanno realizzato il modello del padiglione progettato da Hans Kollhoff e Mimmo Paladino >>> Mendrisio per Arch and Art #2