Author:
Domus
Published:
April 17, 2016
Categories:
Design Education

Anche quest’anno, Domus ha invitato quattro Università a collaborare in occasione della Design Week. Ringraziamo anticipatamente i venticinque studenti o neolaureati che, nei prossimi giorni, animeranno il blog loves.domusweb.it.
____________________

In via ventura 14 bisogna andare: un enorme hangar gremito di progetti curati da moltissime Università di Design ma soprattutto di tanti giovani progettisti trepidanti e che desiderano parlare del loro lavoro e chiacchierare.
Tra i vari stand che ho visitato c’è quello dell’UAL, dove ho avuto modo di parlare con alcuni ragazzi dei loro progetti basati sulla sperimentazione sui materiali; la loro scelta è ricaduta su materiali organici insoliti come capelli, molluschi, funghi, colture di batteri e detriti.
Il progetto Inedible futures di Valentina Coraglia, consiste nell’utilizzare i detriti di edifici che sono stati distrutti da una catastrofe, ad esempio il terremoto dell’Aquila, come materiale per creare una nuova serie di oggetti. Si tratta di sculture volontariamente prive di una valenza funzionale. Lo scopo, è quello di evidenziare un problema; l’operazione della progettista è sottile e sfrutta un materiale teoricamente riutilizzabile ma che spesso per motivi burocratici, di inefficienza e di corruzione rimane sotto gli occhi dei cittadini, totalmente inutilizzato, sprecato; Valentina Coraglia lo recupera e lo usa per creare qualcosa che è pura esibizione di se stesso.
Quasi a dire che le sue possibilità di progettista e singola persona si fermano lì, passando la palla a chi invece qualcosa potrebbe fare.
E’ interessante trovare questo progetto esposto tra altri più convenzionalmente intesi di design, poiché ci ricorda che, tra le altre possibilità del progettista nella società, c’è anche quello di comunicare problemi e porre interrogativi.
Come chiede Valentina: ‘‘Può il design essere uno strumento di provocazione per indirizzare istanze socio-culturali?’’

Via Ventura 14, Ventura Lambrate – Milano Design Week 2016
12 – 17 Aprile, entrata libera