Author:
Domus
Published:
April 16, 2016
Categories:
Design Education News

Anche quest’anno, Domus ha invitato quattro Università a collaborare in occasione della Design Week. Ringraziamo anticipatamente i venticinque studenti o neolaureati che, nei prossimi giorni, animeranno il blog loves.domusweb.it.
____________________

Dall’esistere al rigenerare: sono queste le parole tra le quali si districa la mostra “Neo Preistoria” curata da Andrea Branzi e Kenya Hara. Una foresta di 100 verbi associati ad altrettanti oggetti che mostrano il progredire dell’uomo dall’inizio della sua esistenza ai giorni nostri in un percorso non ben definito quanto casuale, così come lo è stata la sua evoluzione. Amare, costruire, azzardare ed espandere sono solo alcune delle parole che scandiscono il ritmo dell’esposizione fatta di oggetti semplici che poco hanno a che fare con la Design Week milanese e molto invece con la nostra quotidianità. Quotidianità, che si rispecchia nelle grandi pareti vetrate che rivestono la sala espositiva che hanno una duplice funzione: quella di rendere infinita e misteriosa la “foresta evolutiva” e  di riflettere l’immagine di chi la percorre, l’uomo. Lo stesso uomo che con intelletto, coraggio, astuzia ma anche stupidità e incoscienza è passato, dalla semplice pietra grezza, simbolo dell’esistere, al rigenerare, rappresentato da un cuore artificiale, passando per la bomba atomica, oggetto del verbo disperare.
La mostra è visibile fino al 12 settembre 2016 presso la Triennale di Milano.

Per saperne di più, leggi l’articolo “Neo Preistoria” pubblicato su domusweb